top
logo

i nostri visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi52
mod_vvisit_counterIeri72
mod_vvisit_counterIn questa settimana413
mod_vvisit_counterIn questo mese1288
mod_vvisit_counterVisitatori Totali309999

Home Ultime notizie ) L'integrazione di ferro riduce i deficit cognitivi
) L'integrazione di ferro riduce i deficit cognitivi PDF Stampa E-mail
Lunedì 19 Aprile 2010 20:02

In alcuni studi osservazionali l'anemia e la sideropenia risultano associate a deficit cognitivi, suggerendo che un'integrazione del minerale li potrebbe ridurre. D'altra parte, tali studi erano inficiati da fattori socio-economici confondenti ed erano necessarie verifiche mediante trial controllati randomizzati. Un gruppo di ricercatori inglesi ha dunque effettuato una revisione sistematica e una metanalisi su Medline, Embase, PsychInfo, Cochrane Central e sulle bibliografie fino a novembre 2008. Sono stati inclusi 14 trial di bambini con età superiore ai 6 anni, adolescenti e donne; non si sono trovati studi su uomini o persone anziane. Ed ecco gli esiti dell'analisi. L'integrazione di ferro ha determinato un aumento dell'attenzione e della concentrazione indipendentemente dalla condizione di base della sideremia. Nei gruppi anemici la supplementazione ha migliorato il quoziente di intelligenza di 2,5 punti ma non ha avuto effetti sui partecipanti non-anemici o sulla memoria, sulle abilità psicomotorie o sui successi scolastici. È innegabile, concludono gli autori, che vi sia qualche evidenza del fatto che l'integrazione di ferro migliori l'attenzione, la concentrazione e il quoziente intellettivo, ma tutto ciò richiede ancora conferme con trial randomizzati controllati di almeno un anno di durata e condotti su gruppi di soggetti di età differenti, comprensivi di bambini, adolescenti, adulti e anziani, e prendendo in considerazione tutti i livelli di sideremia basale.

 

Chi è online

 26 visitatori online

Link Utili

SINU
Società Italiana di Nutrizione Umana
INRAN
Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione
ABNI
Associazione Biologi Nutrizionisti Italiani
ONB
Ordine Nazionale dei Biologi
CNR
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Joomla!
Joomla! Il più popolare e maggiormente utilizzato progetto CMS Open Source nel mondo.

bottom


Dott. Gianni Bimbi - Biologo Nutrizionista - Tel. 347.6997818 - Email info@bimbinutrizione.it
P.I. 01903210506 - Privacy Policy - Cookie Policy