top
logo

i nostri visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi52
mod_vvisit_counterIeri72
mod_vvisit_counterIn questa settimana413
mod_vvisit_counterIn questo mese1288
mod_vvisit_counterVisitatori Totali309999

Home Ultime notizie ) Apporto dietetico di DHA ed EPA
) Apporto dietetico di DHA ed EPA PDF Stampa E-mail
Martedì 23 Giugno 2009 07:00

Negli USA, l'Istituto di Medicina delle Accademie Nazionali ha stabilito indici specifici per l'assunzione ottimale con la dieta dell'acido alfa-linoleico (ALA): si tratta di una quantità idonea a supportare crescita e sviluppo neurale normali, e che non ingenera deficit nutrizionali. Benchè non siano stati fissati valori del genere per quanto riguarda EPA e DHA, lo stesso istituto ha raccomandato che il 10 percento circa del range accettabile di distribuzione dei macronutrienti (AMDR) per l'ALA venga consumato sotto forma di EPA e/o DHA: questa raccomandazione rispecchia l'attuale consumo medio giornaliero di EPA e DHA negli USA (circa 100 mg/die), che è molto meno di quanto molte organizzazioni nel mondo stiano attualmente suggerendo. Le raccomandazioni globali sugli acidi grassi omega-3 a catena lunga sottolineano l'importanza di stabilire indici specifici di assunzione per DHA ed EPA, come punto di riferimento standardizzato.

 

Prostaglandins Leukot Essent Fatty Acids online 2009, pubblicato il 12/6 

 

Chi è online

 39 visitatori online

Link Utili

SINU
Società Italiana di Nutrizione Umana
INRAN
Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione
ABNI
Associazione Biologi Nutrizionisti Italiani
ONB
Ordine Nazionale dei Biologi
CNR
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Joomla!
Joomla! Il più popolare e maggiormente utilizzato progetto CMS Open Source nel mondo.

bottom


Dott. Gianni Bimbi - Biologo Nutrizionista - Tel. 347.6997818 - Email info@bimbinutrizione.it
P.I. 01903210506 - Privacy Policy - Cookie Policy